venerdì 19 e sabato 20 novembre ore 21
domenica 21 novembre ore 17,30
• NAPULE '70 •
di e con Claudio Ascoli
e con la partecipazione di Sissi Abbondanza
voci Antonia Cerullo, Bartolo Incoronato, Sissi Abbondanza, Matteo Pecorini
musiche Dario Ascoli, Alessio Rinaldi
scene e costumi Sissi Abbondanza, Paolo Lauri
disegno luci Renato Esposito
video Dario Trovato
suoni e video mapping Matteo Pecorini
elaborazione musiche, suoni e voci Gabriele Ramazzotti
foto di scena Paolo Lauri
luci Teresa Palminiello
suono Francesco Lascialfari
Chille de la balanza
I magici anni ’70 di Napoli, ricchi di presenze creative ed artistiche di assoluto rilievo. Non è un caso che di lì a pochi anni la straordinaria Festa Nazionale de L’Unità (Napoli Mostra d’Oltremare settembre 1976) che si chiude con l’indimenticabile comizio di Berlinguer davanti ad una folla immensa e con il ritorno di Eduardo in “Natale in casa Cupiello”. Un decennio, ‘70-’80, ricco di occasioni irripetibili: dalla nascita di Estate a Napoli a quel Masaniello che invase in forma nuova luoghi antichi. Un decennio che si conclude domenica 23 novembre 1980 con il terremoto. La ferita è profonda, l’utopia di chi anche in cultura aveva tanto speso per una rinascita di Napoli subisce un colpo mortale. Diverse le risposte, le strade intraprese dagli Artisti napoletani. I Chille, dopo alcuni anni vissuti largamente in tutt’Europa dove il loro teatro in strada e quello sulle Avanguardie storiche del ‘900 incontrano con successo pubblici ed intellettuali, nel 1985 trovano casa in Toscana e poi, è storia più recente, dal 1998 a San Salvi, l’ex-città manicomio di Firenze. Napule ’70 è uno spettacolo sugli anni ’70 a Napoli, ma anche sui 70 anni di Claudio Ascoli, il vecchio-giovane fondatore dei Chille nel 1973. Un emozionante e divertente incontro tra corpi di allora e di adesso, tutti positivamente infettati dall’idea di cambiare il mondo anche nell’apparente impossibilità. Ascoli e Abbondanza, sua compagna di vita e di lavoro da oltre 40 anni, raccontano, giocano, inventano, costruiscono, svelano e rivelano un mondo.
«𝘊𝘢𝘳𝘢 𝘤ò𝘻𝘻𝘦𝘤𝘢, 𝘵𝘶 𝘴𝘵𝘢𝘪𝘦 𝘯𝘨𝘶𝘢𝘪𝘢𝘵𝘢»
𝘥𝘪𝘤𝘦𝘵𝘵𝘦 ‘𝘰 𝘮𝘢𝘨𝘪𝘴𝘵𝘳𝘢𝘵𝘰.
«‘𝘰 𝘧𝘢𝘵𝘵𝘰 è 𝘤𝘩𝘪𝘴𝘵𝘰,
𝘤𝘤à 𝘯𝘶𝘯 𝘵𝘦 𝘴𝘢𝘭𝘷𝘢 𝘮𝘢𝘯𝘤𝘰 𝘎𝘪𝘦𝘴𝘶 𝘊𝘳𝘪𝘴𝘵𝘰:
𝘰 𝘭’𝘦𝘳𝘨𝘢𝘴𝘵𝘰𝘭𝘰, 𝘰 𝘮𝘶𝘰𝘳𝘦 𝘧𝘶𝘤𝘪𝘭𝘢𝘵𝘢.
𝘘𝘶𝘢 𝘤𝘪 𝘴𝘰𝘯𝘰 𝘭𝘦 𝘱𝘳𝘰𝘷𝘦, 𝘧𝘪𝘨𝘭𝘪𝘢 𝘮𝘪𝘢…
�>𝘶 𝘩𝘢𝘪 𝘱𝘰𝘳𝘵𝘢𝘵𝘰 𝘪𝘭 𝘣𝘢𝘤𝘪𝘭𝘭𝘰 𝘥𝘦𝘭 𝘤𝘰𝘭𝘦𝘳𝘢»
𝘌𝘥𝘶𝘢𝘳𝘥𝘰 �<𝘦 𝘍𝘪𝘭𝘪𝘱𝘱𝘰, 𝘕𝘢𝘱𝘰𝘭𝘪 1973
PRENOTA ORA ► https://forms.gle/GMEHntGfahUMVVfN6
– – –
BIGLIETTI
intero 12,00 Euro
ridotto 10,00 Euro
giovani 8,00 Euro
GIFT CARD 78,00 Euro (10 ingressi)
– – –
06/2010579 (dalle 10:30 alle 19:30)
promozione@teatrotorbellamonaca.it